Scrittura Creativa – Giancarlo Sissa

Dal 26 Agosto al 1 Settembre 2024

Il laboratorio di Scrittura Creativa (condotto da Giancarlo Sissa) e quello di Arti Visive (condotto da Alessandra Gabriela Baldoni) anche quest’anno si svolgeranno in sinergia. Il laboratorio sarà ad accesso libero e rivolto a tutti gli iscritti ai corsi di Castelluccio e ai loro parenti o accompagnatori, sia giovani che adulti. Ogni incontro prevede una prima parte teorica (nella quale verranno messe in dialogo le opere di scrittrici / scrittori e artiste/ artisti appartenenti alle tradizioni di diverse parti del mondo) e un secondo momento pratico di scrittura e esercitazioni di disegno, uso del colore e varie tecnica d’arte.
Orari e luogo di svolgimento saranno concordati in loco.

Biografia

Giancarlo Sissa è nato a Mantova nel 1961. Vive a Bologna. Come poeta ha pubblicato nel 1997 Laureola (Book Editore), nel 1998 Prima della tac e altre poesie (Marcos y Marcos), nel 2002 Il mestiere dell’educatore (Book Editore), nel 2004 Manuale d’insonnia (Aragno), nel 2008 Il bambino perfetto (Manni), nel 2015 Autoritratto (poesie 1990-2015) (italic/pequod) e Persona minore (qudulibri), nel 2020 Archivio del Padre (MC edizioni). nel 2023 Tamen (Moretti&Vitali,
2023). Nel 2004 ha ideato e curato il volume Poesia a Bologna (Gallo et Calzati Editori).

E’ presente in diverse antologie fra cui Il pensiero dominante, poesia italiana 1970-2000 (Garzanti, 2001), Le parole esposte, fotostoria della poesia italiana del Novecento (Crocetti, 2002), Parole di passo, trentatre poeti per il terzo millennio (Nino Aragno, 2004), Trent’anni di Novecento (Book Editore, 2005), Calpestare l’oblio (Argo, 2010), 100Thousand Poets for
change primo movimento (qudu libri, 2013), Sulla scia dei piovaschi – poeti italiani tra due millenni (Archinto, 2016), Centrale di Transito (ceci n’est pas une anthologie) (Giulio Perrone Editore, 2016), Ritratti di poeta (puntoacapo Editore 2019), Sospeso respiro – Poesia di pandemia (Moretti & Vitali, 2020), Distanze obliterate – Generazioni di poesie sulla rete
(puntoacapo Editore, 2021), Poeti italiani nati negli anni ‘60 (IP internopoesia Editore, 2024) a cura di Francesco Napoli.

Edizioni d’arte sono: 2019 L’ultimo ballerino dell’aia (Edizioni Lumacagolosa) e nel 2020 Lentezza e silenzio e Il silenzio (Edizioni Pulcinoelefante). Del 2019 è la plaquette Il lupo e del 2022 è Frontiera (Babbomorto Editore).

Presta opera di “narratore in scena” nell’ambito del progetto teatrale “Rosaspina, il tempo del sogno” di Alessandra Gabriela Baldoni.
Dal 2010 conduce atelier di scrittura dedicati alle tematiche del Silenzio, della Sincerità, della riflessione autobiografica in prosa e in versi in Italia e all’estero.